• Categoria dell'articolo:Anno 2021

Ascolto e condivisione sono le due parole chiave che hanno guidato il pomeriggio di presentazione del Piano Strategico di Fondazione Asm per il triennio 2022-2024. Un’occasione di confronto in cui raccogliere spunti e riflessioni nel segno del rilancio delle attività del Terzo Settore in vista, anche, dell’appuntamento a cui la città è chiamata con Brescia Bergamo Capitale della Cultura del 2023.

Con questa iniziativa la Fondazione vuole immergersi in maniera più profonda nel tessuto delle realtà del Terzo Settore. È necessario mobilitare l’intelligenza collettiva per stimolare la partecipazione e per trovare un modo migliore di lavorare nei prossimi anni”- ha detto il presidente di Fondazione Asm, Felice Scalvini, presentando le linee guida fondamentali messe a punto per l’immediato futuro. Un lavoro reso possibile grazie anche al contributo di A2A SpA, referente istituzionale di Fondazione, che ha assicurato il budget sul triennio.

Ora la volontà di Fondazione è quella di continuare a lavorare, di concerto con gli altri enti filantropici, per un sostegno diffuso a favore delle realtà del territorio non solo nell’ambito economico, ma soprattutto strutturale. È necessario trasferire buone pratiche, sviluppare competenze, mantenere e arricchire reti di relazioni con supporti di tipo professionale: un approccio multiplo, non più legato esclusivamente alla logica progetto – finanziamento, ma a più ampio raggio per una sostenibilità nel tempo.

Una prospettiva che i rappresentanti delle organizzazioni presenti hanno manifestato di apprezzare e di condividere, evidenziando alcuni temi su cui è possibile lavorare insieme per integrare e rendere ancora più incisive le diverse azioni.