• Post category:Anno 2012

“Padre Marcolini, un prete fuori serie” è un progetto che nasce dalla volontà espressa da UCID – Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti di riflettere sull’opera laboriosa realizzata in passato da imprenditori, managers e professionisti che, interpreti delle virtù bresciane, hanno lasciato stimoli per reagire positivamente alle difficoltà del presente e punti di riferimento valoriali per le nuove generazioni. In questo contesto viene proposto l’approfondimento dell’attualità del pensiero e delle opere di Padre Ottorino Marcolini, “il prete di tutti”, fondatore nel 1947 della sezione bresciana di UCID e massimo interprete di quei valori di pragmatismo, operosità e solidarietà sociale in cui il popolo bresciano si è sempre riconosciuto. La Fondazione Asm, condividendo l’idea che in un periodo di generale pessimismo sia necessario guardare ai modelli positivi del passato come a una risorsa per il presente, ha risposto con entusiasmo all’invito a partecipare all’iniziativa e ha coinvolto importanti istituzioni locali: ciascuna ha offerto le proprie competenze e professionalità per creare un percorso dal quale emerga, passo dopo passo, la straordinaria figura di Padre Marcolini.É nato un progetto che si articola in linguaggi diversi nel tentativo di comunicare la complessità di un prete non convenzionale e di diffonderne la conoscenza tra le giovani generazioni.

Il Convegno promosso da UCID in occasione del 65° di costituzione, indagherà le qualità umane di questo personaggio che ha sempre considerato la casa e il lavoro indispensabili per la realizzazione di una vita dignitosa.La narrazione teatrale, nata dalla penna di Tonino Zana e dalla regia di Pietro Arrigoni, trasmetterà la passione che lo animava nel perseguire i propri obiettivi.La mostra fotografica, allestita al Museo Diocesano, presenterà l’inestimabile patrimonio che ha lasciato alla città e che ne ha definito i contorni e offrirà inoltre la visione di  un video che ne racconterà la vita.La pubblicazione on line del volume Il Prete di tutti scritto da Don Antonio Fappani e Clotilde Castelli, sarà un’occasione per scoprire o riscoprire un testo che evidenzia la sua profonda umanità espressa nelle instancabili sollecitudini per i poveri, le famiglie, i giovani.Il premio fotografico realizzato tramite il Giornale di Brescia, coinvolgerà tutti gli abitanti dei Villaggi Marcolini in un confronto tra gli scatti del passato e le immagini della vita attuale nei Villaggi.Il bando per le tesi di laurea impegnerà gli studenti universitari sulla riflessione di tre aspetti caratteristici del sacerdote: Marcolini formatore, Marcolini imprenditore, Marcolini ingegnere. Potranno così contestualizzare la sua lezione, traendone spunti per interpretare il presente così come auspicato nella idea iniziale che attraversa tutto il progetto.Tutte le iniziative prevedono la partecipazione gratuita

Per saperne di più pdf
Il programma Il programma
Il Libro Il libro
La narrazione teatrale La narrazione teatrale
Il bando per la tesi di laurea Il bando per la tesi di laurea