• Categoria dell'articolo:Anno 2015

Le 4 Stagioni della Musica è un progetto nato quattro anni fa dalla volontà della Fondazione ASM di riunire in un unico calendario gli appuntamenti musicali bresciani. L’obbiettivo era quello di tessere una stretta rete collaborativa con le associazioni  per creare un prodotto capace di promuovere le iniziative artistiche e di informare in maniera esaustiva il pubblico interessato all’offerta musicale della città.

Sotto il nome che voleva essere un omaggio ad uno dei maestri della musica classica italiana e che nello stesso tempo esprimeva una dichiarazione di intenti sulle modalità e i tempi con i quali sarebbe stato aggiornato,  nasceva un libretto di piccole dimensioni, tale da renderne agevole la consultazione.

Edizione dopo edizione, stagione dopo stagione, l’opuscolo si è arricchito aggregando attorno a sé organizzazioni piccole e grandi che lo hanno scelto come canale di comunicazione efficace e fidelizzando cittadini che lo hanno atteso quale puntuale mezzo di informazione.

Oggi, a quattro anni di distanza dalla loro prima apparizione, dopo un’attenta analisi che ha coinvolto le associazioni direttamente interessate, i libretti dai vivi colori e dall’inconfondibile logo non si troveranno più sui banconi dei bar o dei negozi, a disposizione di tutti. La scelta è quella di abbandonare il formato cartaceo e di utilizzare quale unico mezzo di diffusione il web, ossia il sito della Fondazione ASM (www.fondasm.it) e la pagina facebook dedicata al progetto (www.facebook.com/le4stagionidellamusica).

La Fondazione ASM è orgogliosa di aver promosso, tramite Le 4 Stagioni della Musica, un dialogo ed una collaborazione tra tutti coloro che si occupano direttamente di elaborare proposte culturali e artistiche a Brescia e, partendo dall’ascolto dei bisogni delle stesse associazioni, ha ritenuto opportuno e doveroso indirizzare le risorse economiche fino qui impiegate nella stampa dei libretti verso l’elaborazione di nuovi progetti, persuasa che la consolidata autorevolezza permetterà al cartellone di raggiungere i propri fruitori anche sotto forme diverse.

Per saperne di più pdf
Il programma della primavera Il programma della "primavera"
Il programma dell’estate Il programma dell'estate